Spie auto, quali sono quelle indispensabili che dobbiamo conoscere e quelle opzionali
LUG 26

Conosci tutte le spie dell'auto?

26 luglio 2018
Le auto moderne sono un concentrato di tecnologia e sono munite di una serie di sensori che ci aiutano a capire e risolvere un eventuale problema. Le spie dell’auto si accendono ogni qual volta accade un qualcosa di specifico, quindi dalle azioni normali, come accendere i fari, alla segnalazione di un problema, come può essere il malfunzionamento dell’ABS. Se acquisti un'auto usata è fondamentale effettuare un controllo, come i test di Certificauto, per vedere che tutte le spie funzionino correttamente. A maggior ragione si deve controllare l'auto se, invece, qualche spia gialla, arancione o rossa si accende, indicando un problema.

Banner

I colori delle spie

Tutte le spie che troviamo sul nostro cruscotto si dividono in colori ben specifici a seconda della gravità dell’evento che devono segnalare.

  • Le spie verdi sono quelle che non destano alcuna preoccupazione in quanto segnalano semplicemente che una funzione è attiva, come ad esempio i normali fari per la visione notturna e le frecce direzionali.

  • Le spie gialle o arancioni sono quelle di attenzione, cioè segnalano un eventuale problema non critico, ma in seguito al quale è consigliabile fare degli accertamenti il prima possibile, o ancora l’attivazione di una funzione: se la spia rimanesse sempre accesa potrebbe significare un problema. Appartengono a questa categorie la spia del carburante, ma anche il lunotto termico attivo.

  • Le spie rosse sono quelle legate alle criticità. Come di consuetudine il rosso è il colore dell’allarme, quindi queste spie indicano il verificarsi di problematiche da non sottovalutare assolutamente, altrimenti si rischia di compromettere l’auto o addirittura di mettere in pericolo la nostra incolumità. Un esempio di spie rosse sono quella della batteria, la temperatura troppo elevata dell’acqua o le portiere aperte all'accensione del motore.

  • Le spie blu vengono utilizzate come attenzione particolare di una funzione attivata, ad esempio l’accensione degli abbaglianti, proprio per distinguerli dai normali fari.
Le principali spie del cruscotto auto

Tutte le auto hanno delle spie principali, comuni a tutti i modelli e con i medesimi colori, proprio per creare una consuetudine tra gli automobilisti e le case automobilistiche. Innanzi tutto, se ci facciamo caso, quando giriamo la chiave per accendere l’auto tutte le spie del cruscotto si accendono, una sorta di check out di buon funzionamento. Poi ci sono alcune spie che rimangono accese per qualche secondo di più e che indicano che è bene non mettere in moto prima del loro completo spegnimento.

Una delle principali spie è sicuramente quella del carburante, di colore giallo o arancione, che si accende quando sta per finire il carburante, ci avvisa che sono rimasti solo pochi litri a disposizione e ci invita a fare rifornimento il più presto possibile. In alcuni modelli di auto inizialmente lampeggia e rimane fissa solo in prossimità di una ridottissima quantità di carburante rimasto, ma principalmente si accende fissa ad inizio riserva.

Abbiamo poi le spie che riguardano i fari, di core verde e gli abbaglianti di colore blu. Le spie lampeggianti che indicano le frecce direzionali destra e sinistra e che si accendono in contemporanea quando attiviamo le quattro frecce. Normalmente abbiamo anche la spia dell’olio, che indica quando il livello di quest’ultimo scende al di sotto di una soglia di sicurezza. Attenzione, in quanto viaggiare con pochissimo olio potrebbe compromettere irrimediabilmente il motore dell’auto.

Discorso simile per quanto riguarda la spia del liquido di raffreddamento, che serve appunto per impedire che il motore sviluppi una temperatura talmente alta da comprometterne la funzionalità. Troviamo poi la spia avaria motore che indica una disfunzione da controllare. Il colore è arancione proprio per indicare una non criticità, ma non sottovalutiamo questo genere di avvertimento e facciamo controllare l’auto il prima possibile.

Ormai tutte le auto sono dotate di ABS, per cui questa spia è praticamente presente su tutte le auto di ultima generazione.

Spie auto particolari

Com’è facile intuire non tutte le auto sono uguali e man mano che il prezzo sale aumentano gli optional, i sistemi di sicurezza e la tecnologia in generale. Aumentano anche le centraline che fanno da monitor sulla salute e lo stato dell’auto e di conseguenza aumentano anche le spie che ci permettono di avere tutto sotto controllo, quindi, sarà facile trovare la spia che indica se un faro o una luce non funziona più, se è attivo il riscaldamento dei sedili o se le pastiglie dei freni sono usurate e sono da cambiare.

Allo steso modo possiamo avere la spia che indica se l’airbag passeggero è disattivato, per permettere il posizionamento del seggiolino per neonati, mentre ancora non abbiamo una spia definitiva che indichi la presenza di neonati sul seggiolino allo spegnimento dell'auto. Una spia che troviamo sempre più presente è quella della probabile presenza ghiaccio, una spia arancione che si attiva generalmente sui 4° centigradi e solitamente accompagnata da un allarme acustico.

Le auto di categoria superiore si distinguono soprattutto per i nuovi sistemi di sicurezza segnalati da diverse spie: la spia limitatore della velocità, la spia dell'ESP che indica il controllo della stabilità, la spia Lane Departure Warning, è verde quando è attivo il sistema di mantenimento della vettura all'interno della corsia di marcia e gialla quando il sistema è inserito ma non attivo, o ancora la spia distanza di sicurezza che ci dice quando la nostra auto è troppo in prossimità al veicolo che ci precede.

Banner

La spia dei sensori di parcheggio sta diventando sempre più comune come optional di serie sui nuovi modelli anche di auto non particolarmente costose, e la spia del sensore pioggia, che si accende quando è attiva la funzione che percepisce la presenza di pioggia e attiva i tergicristalli in automatico.

NEWS RECENTI

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI