Far controllare lo stato d'uso di un'auto usata prima di acquistarla è molto importante, ma chi deve controllarla?
FEB 16

Da chi facciamo controllare l’auto usata prima di acquistarla.

16 febbraio 2019

Oggi acquistare un’auto usata, che sia da un concessionario o da un privato, è diventata per il cliente un’operazione abbastanza stressante viste tutte le problematiche o dubbi che nascono quando si crede di avere trovato l’auto ideale.
Le domande più ricorrenti che l’acquirente si pone sono:

* ma l’auto è stata sfruttata tanto?
* ma chissà come sta l’auto?
* ma l’auto è incidentata?
* ma i Km saranno reali?
* ma ci sono fermi amministrativi?
 

Banner

Queste sono solo alcune delle domande che ci poniamo prima di decidere di fare una scelta, a volte non sì è aiutati neanche dall’atteggiamento del venditore che si pone in una maniera poco trasparente  non facendo altro che alimentare l’incertezza.

Cambiano le abitudini

In questi casi, storicamente siamo abituati a portare il nostro meccanico di fiducia a visionare l’auto per noi, tale operazione però è diventata ormai obsoleta e superficiale, perché quando il meccanico si reca personalmente dal venditore, il più delle volte, il controllo si trasforma in una chiacchierata tra amici visto che non si ha una metodologia e sistematicità  nei controlli e  che spesso si è impossibilitati a  controllarla dato che la vettura si trova in mezzo ad un piazzale e magari neanche parte, inoltre consideriamo che oggi la maggior parte degli acquisti avvengono a distanza dove non si ha nessun riferimento a cui affidarsi.
Il risultato è che il più delle volte non ci si riesce a togliere i  dubbi e si procede con acquisti avventati senza avere la piena consapevolezza di ciò che si sta acquistando.

Gli acquisti delle auto usate avvengono senza intermediari

Ultimamente il 60% delle persone acquista auto e veicoli commerciali in maniera indipendente, senza passare da concessionario o salonisti, cosi molte aziende hanno iniziato ad offrire servizi a questa fetta di clienti che fino ad ora sono venivano completamente ignorati.
 
Visto il proliferare  di siti internet dedicati alla vendita di auto usate tipo Subito.it, Autoscout.it , Automobili.it etc etc.. tutti cercano di mettere in vendita la propria auto usata in maniera semplice e pratica,  inserendo il proprio annuncio e cercando di venderla ad un privato ad un prezzo più alto di quanto possa offrire un commerciante o un concessionario, ovviamente un’ ottima opportunità per chi vende, ma che mette in difficoltà chi compra perché  deve stare più attento per non incorrere in un cattivo acquisto.

La soluzione far controllare l’auto da aziende specializzate 

Crediamo che la soluzione migliore sia far controllare la vettura preventivamente all’acquisto, da un’organizzazione specializzata che abbia le competenze per farlo; alcune aziende offrono questo servizio avvalendosi di Periti altre invece tramite autofficine/carrozzerie con notevoli differenze tra i due metodi di controllo.
Valutiamo insieme le varie soluzioni, sempre tenendo conto che l’obbiettivo è conoscere lo stato d’uso della vettura.
 

Banner

 
 Da chi facciamo controllare l’auto: Periti VS Meccanici
 
* Il controllo tramite Periti della auto usate il più delle volte si traduce in un controllo statico della vettura ( stato della carrozzeria con foto, accessori della vettura, mettere in moto l’auto controllando visivamente se tutto ok ) non che questo non sia importante, ma crediamo che in questo contesto serva altro al mercato, qualcosa di più completo che possa dare anche un parere tecnico ed eventualmente preventivare quello che si riscontra.
* L’azienda che si avvale di controlli tramite Multi Service Autofficine e carrozzeria che per prima ha sentito l’esigenza di essere di supporto a questi clienti è Certificauto.
cosa offre:
·         Controlli effettuati da meccanici e carrozzieri con esperienza nel settore.
·         321 controlli di meccanica, carrozzeria e elettrici standardizzati al di sopra delle parti.
·         Test Drive prova dinamica e controlli sotto scocca.
·         Preventivo di riparazione se presenti delle non conformità.
·         Controlli amministrativi: fermi amministrativi, richiami della casa, precedenti proprietari e tanto altro.
·         Controllo della scocca per controllare se la vettura ha subito incidenti.
·         Controlli accurati per evitare truffe sui km in riferimento all'esperienza dei propri tecnici.
 

La soluzione è semplice

Crediamo che questi servizi proposti da Certificauto siano proprio quelli necessari per rispondere all’esigenza di trasparenza e sicurezza che il mercato cercava.
In effetti il payoff di Certificauto è “usato certificato consumatore tutelato”.
 

NEWS RECENTI

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI