Valutazione auto usate, come vendere l'auto in 5 mosse pratiche
SET 20

5 consigli infallibili per vendere la tua auto senza rimetterci

20 settembre 2016
Se desideri vendere la tua auto perché magari vuoi acquistarne una nuova o semplicemente perché quella in uso non ti occorre più, devi studiare una buona strategia affinché la vendita sia per te vantaggiosa. Molto spesso, infatti, per la fretta di vendere, si finisce per svalutare la propria auto e di accontentarsi della prima offerta che arriva, salvo poi pentirsene quando ci si rende conto che la quotazione sul mercato era ben più elevata. Non bisogna quindi sparare prezzi a caso, ma fare un'attenta valutazione auto usate in modo da proporre un prezzo onesto per gli altri e vantaggioso per sé. Ecco quindi 5 consigli facili e pratici che ti consentiranno di vendere bene la tua auto.

1. Osserva bene la tua auto


Il primo consiglio è quello di guardare la tua auto con la massima oggettività possibile. Per te sicuramente racchiude tanti bei ricordi e rischi di non valutarla nel modo corretto. Ovviamente agli acquirenti non importa nulla che il tuo primo figlio abbia fatto il suo primo viaggio con quell'auto, per cui cerca di osservarla con il massimo distacco possibile, se non riesci, chiedi aiuto a un amico che possa dare un punto di vista più oggettivo. Per prima cosa segna l'anno di immatricolazione e i chilometri. Infatti, questi parametri sono molto utili al fine di una buona valutazione.
 
Le cose essenziali da controllare sono il funzionamento corretto di tutte le parti meccaniche. Una macchina ben funzionante deve avere un'accensione immediata, non deve "tossire", deve essere sufficientemente scattante, chiaramente in base all'età e all'utilizzo. Tutti i finestrini e gli eventuali meccanismi elettronici devono essere funzionanti, ovviamente, se non lo fossero, dovrai renderlo presente all'eventuale acquirente e fare un prezzo che tenga in considerazione questi difetti. Ora passa alla carrozzeria. Solo tu puoi sapere se la macchina è stata incidentata o meno, nel caso lo fosse, a prescindere dalle riparazioni effettuate, devi comunque renderlo presente all'acquirente.

Controlla anche che tutti gli interni siano in ordine, non presentino danni e siano funzionanti, dai dispositivi elettronici ai sedili ai pedali. Chiaramente si tratta della tua auto e se la usi spesso conosci sicuramente i suoi pregi e i suoi difetti.

2. Segna i chilometri e metti in ordine i documenti

Una delle truffe più antipatiche in cui possa incorrere chi acquista un'auto è quella chiamata dei chilometri scalati, ovvero quando i chilometri segnati non corrispondono a quelli effettivi. Bisogna essere molto onesti in questo e più precisi possibile, l'acquirente lo apprezzerà e acquisterà con fiducia. Prendi tutti i documenti dell'auto, riordina i tagliandi eseguiti e le revisioni che si trovano sul libretto di circolazione, fai una fotocopia, meglio averne una in più! Prepara poi una scheda tecnica dell'auto dove avrai l'accortezza di scrivere nel dettaglio eventuali difetti presenti, meglio se coordinati da una foto, questo ti servirà per evitare possibili magagne.

3. Fai fare una valutazione da Certificauto

Per vendere in modo davvero sicuro e rapido la tua auto la cosa migliore da fare è richiedere un Certificauto, potrai anche metterlo nell'annuncio come un'opzione dell'acquirente, ma se presenti un'auto certificata la vendita sarà sicuramente più facile. Il Certificauto consta in una certificazione che accerta il reale stato della vettura. In pratica vengono effettuati sull'auto una serie di test che, appunto, ne certificano le condizioni. Non solo, grazie a Certificauto l'acquirente può usufruire di una garanzia convenzionale ed effettiva che va da uno a due anni, in questo modo la vendita sarà molto più semplice.

4. Controlla le quotazioni

A questo punto che ti sei fatto un'idea esaustiva sulla tua auto non ti resta che controllare  le quotazioni Eurotax. Per farlo puoi acquistare una rivista specifica in edicola dove sono pubblicate le tabelle di quotazione, oppure andare su un sito tematico e richiedere una quotazione a pagamento, in genere si paga con carta di credito. In questo modo, inserendo data di immatricolazione e chilometri, oltre alla marca e al modello dell'auto, potrai sapere qual è il valore di mercato reale della tua auto e fare, di conseguenza, il tuo prezzo. 

5. Un annuncio efficace

Un annuncio efficace parte prima di tutto da una foto chiara. Fai almeno due o tre foto della tua auto in condizioni di luce ottimale. L'ideale sarebbe con la luce del giorno. Fai una foto laterale, una frontale e una degli interni, in modo da dare agli eventuali acquirenti un'esaustiva panoramica sulle condizioni del veicolo. Chiaramente se il punto di forza della tua auto è una carrozzeria impeccabile, evidenzia quella nella foto, o comunque metti in luce eventuali dettagli interessanti, come un volante perfettamente integro o una tappezzeria immacolata o comunque in ordine. I difetti non vanno nascosti, devi comunque farli presente all'acquirente nell'annuncio, ma non è necessario sottolinearli nelle foto. Un acquirente può comunque venire a vedere l'auto e decidere di acquistarla nonostante quel piccolo graffio sul cruscotto.

Scrivi quindi un post breve ed efficace, dove metti in evidenza prima tutte le qualità dell'auto, i chilometri percorsi e l'anno di immatricolazione e poi una descrizione quanto più dettagliata, ma non lunga, del veicolo. Ricorda di lasciare tutti i tuoi contatti utili. Puoi decidere se inserire il prezzo nell'annuncio o se darlo in privato, nel caso decidessi di pubblicarlo specifica se è trattabile o meno. 

Scegli quindi un sito di annunci affidabile e nel caso venissi contattato presta molta attenzione alle trattative, ma di questo parleremo specificamente nel prossimo post.

NEWS RECENTI

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI